Recupero File Cancellati - Alfa Multiservizi Srl

FAQ - Domande e risposte sul recupero dati

Se non riuscite a recuperare i file devo pagare qualcosa?

Assolutamente NO!
Se dal tuo supporto non vengono recuperati i dati persi non dovrai pagare nulla. Sei anche libero di non accettare la lista file che inviamo via e-mail a tutti i nostri clienti, sia in caso di recupero parziale dei dati, sia per sopraggiunte valutazioni di qualsiasi natura.

Perché dovrei scegliere voi per il recupero dati?

Intanto perché siamo dei professionisti del settore, con una percentuale di successo nel recupero dati da supporti danneggiati che si aggira tra l’85 e il 90 per cento. In secondo luogo per la trasparenza del nostro lavoro: la diagnosi del guasto su cui andiamo a intervenire è sempre accurata e sta a voi decidere se proseguire o meno nell'intervento. Infine, ma non meno importante, perché conosciamo il significato della parola riservatezza, con noi i vostri dati sono al riparo da occhi indiscreti. Anche per questo i nostri principali clienti sono, oltre alle pubbliche amministrazioni, professionisti come avvocati e commercialisti.

Perché alcuni interventi di recupero file hanno un costo maggiore?

A differenza di alcuni nostri concorrenti, non valutiamo mai il valore di un nostro intervento sulla base del profilo del cliente o sull'importanza presunta dei file da recuperare. Né incide nella definizione dei costi la quantità espressa in byte dei dati persi. Recuperare 1 GB o 1 TB di file ha per noi lo stesso costo. Il costo al cliente è la risultante del danno subito dal supporto, dei tempi di lavorazione e della reperibilità delle parti danneggiate da sostituire.

Come avviene un recupero dati su hard disk con testine danneggiate?

Dove possibile utilizziamo speciali apparecchiature e tecniche non invasive che ci permettono di decifrare dati. Qualora invece non sia possibile accedere ai dati reperiamo un supporto "donatore" sul mercato mondiale (molti hard disk li acquistiamo in America e in Asia). Successivamente, grazie a un'estrattore creato apposta per quel modello di supporto, operiamo il trapianto del gruppo testine all’interno della nostra cappa laminare.

Si può continuare ad usare un hard disk su cui sia stata portato a termine un intervento di recupero dati?

È altamente sconsigliato continuare ad usare il supporto danneggiato. Noi recuperiamo i dati, non aggiustiamo l’hard disk. La messa in funzione del supporto durante l'intervento ha durata limitata alla sola fase di estrazione dei file.

Come vengo in possesso dei miei dati recuperati?

Una volta recuperati, i tuoi dati ti verranno messi su un supporto di capacità sufficiente a contenerli. Tale supporto potrà essere fornito dalla nostra azienda o direttamente dal cliente.

Come posso eliminare in modo sicuro le informazioni che sono sugli hard disk dei PC e server dell'azienda prima che vengano sostituiti con nuove macchine?

Per essere sicuri che informazioni sensibili quali documenti di lavoro, progetti, immagini, registrazioni finanziare siano eliminate in via definitiva, disponiamo di macchinari certificati che cancellano in modo permanente qualunque dato, anche sovrascritto, rendendo il supporto riutilizzabile da altri utenti.

Come posso farvi pervenire il mio dispositivo per il recupero dei dati?

Nella sezione invio vengono fornite le istruzioni da seguire per assicurare un corretto imballaggio ed invio del tuo dispositivo. Se è un disco rigido avvolgetelo in una pellicola protettiva antistatica. Ponetelo in una scatola per spedizioni di grandezza adatta al supporto, ma che lasci sufficiente spazio libero per porre all’interno materiale isolante e che attutisca gli sbalzi dovuti al trasporto. Scrivete delicato maneggiare con cura sulla scatola ed con all’interno il supporto ed inviate il pacchetto al nostro laboratorio di recupero dati. Accertatevi che l'imballo contenga anche il modulo di informazioni tecniche, debitamente compilato. Verificate se avete imballato al meglio il disco ci raccomandiamo che al suo interno il supporto non deve muoversi.
Per risolvere qualsiasi dubbio sulle modalità dell’invio, puoi contattarci al numero verde 800 97 44 73. Un nostro assistente sarà lieto di fornirti ogni tipo di delucidazione.

Ho già portato il supporto ad un negozio che mi ha detto che non c'è nulla da fare. Come mi comporto?

Tanti siti web o negozi sul territorio pubblicizzano servizi di recupero dati, ma non hanno né le attrezzature né il know-how adeguato a fronteggiare ogni tipologia di intervento. Molte volte ci è capitato di recuperare file che altre ditte concorrenti avevano ormai dati per definitivamente persi. Come indicazione generale sconsigliamo sempre di rivolgersi ad operatori improvvisati, magari sprovvisti della strumentazione minima. Basta infatti un'impronta o un granello di polvere sul disco aperto per rendere irrecuperabili per sempre tutti i file presenti sul supporto.

Si possono recuperare i dati su una pennetta USB con i connettori rotti?

Anche in questo caso la percentuale di successo è elevata. Di norma, quello che facciamo è ricostruire l’hardware utilizzando parti provenienti da esemplari identici a quelli su cui interveniamo. Qualora invece non sia possibile accedere tramite le porte USB provvediamo all'estrazione direttamente dai chip NAND con speciali apparecchiature che ci permettono di decifrare file o anche frammenti di dati che seppur apparentemente non utilizzabili sono ancora conservati all'interno dei chip di memoria e possono essere ricostruiti così da ripristinare i file originali.

Ho la partita iva e mi occupo di informatica. Posso instaurare una partnership con voi?

Certamente. Collaboriamo con molti negozi d’informatica e centri assistenza, ma proprio perché rispettiamo i vostri clienti chiediamo una documentazione che certifichi la vostra attività.

Che accortezze devo adottare per non rischiare di perdere i dati?

Partendo dal presupposto che la perdita dei file su qualsiasi supporto è un evento accidentale e non prevedibile, sono molteplici le cause all'origine di un danno di questo tipo. Alla base di ogni strategia di protezione dei propri dati, è sempre indicato provvedere a back-up regolari dei propri supporti di memorizzazione. Per proteggersi dagli sbalzi di tensione nella rete elettrica è sufficiente dotarsi di un piccolo UPS o gruppo di continuità. È inoltre raccomandabile adottare le giuste cautele nella movimentazione di supporti e device mobili, utilizzando custodie che li proteggano dagli urti. Un altro piccolo e semplice accorgimento consiste nell'imparare ad "ascoltare" il proprio computer, così da riconoscere rumori insoliti che potrebbero essere la spia di imminenti guasti meccanici. In casi come questo è sempre consigliabile affrettarsi a fare un back-up dei documenti più importanti prima di portare il proprio dispositivo in assistenza per le verifiche del caso.

Se mi accorgo che non vengono riconosciuti i miei file cosa devo fare per non aggravare la situazione?

Per prima cosa interrompete il funzionamento dell’hardware, ad esempio disconnettendo l’alimentazione. Non agitare il supporto e non cercare di rimuovere il disco fisso dal suo alloggiamento. Non tentare mai di asciugare a caldo (per esempio con un phon) un supporto danneggiato dall'acqua. In caso di acqua con cloro o sale, il disco può avere una corrosione più rapida soprattutto nella parte elettronica. Per questo vi invitiamo a spedire rapidamente il supporto, anche se ancora bagnato, in un contenitore a chiusura ermetica sempre facendo attenzione che non si muova all’interno dell'imballo. Non provate ad aprire o a manomettere in qualsiasi modo il supporto che ci volete inviare. Il rischio di compromettere definitivamente il supporto è elevato. Inviateci tutte le parti che compongono il device nella sua interezza, ad esempio il case USB originale se a danneggiarsi è un disco rigido per uso esterno.
In ogni caso, e per qualunque tipo di problema, non esitate a contattare il nostro centro recupero dati per ottenere qualsiasi tipo di chiarimento.

Che tipo di problemi può avere un Hard Disk danneggiato?

Il recupero dati avviene a seguito di danni logici, meccanici o elettronici, e può essere performato su supporti formattati, con partizioni cancellate o danneggiate e su dischi di ogni marca, modello e dimensione.

Siamo in presenza di un danno "logico", quando il malfunzionamento interviene a livello di file system, ad esempio a seguito della disconnessione del supporto da parte dell'operatore prima del termine della memorizzazione dei dati. In casi come questo, si provvede alla ricostruzione del file system o di una partizione danneggiata per far ripartire il disco. In alternativa si duplicano le informazioni presenti sul supporto saltando gli mbr (unità minime della memoria) corrotti del disco tramite l'impiego di macchinari dedicati.

Abbiamo a che fare con un guasto "meccanico" quando la perdita dei dati è diretta conseguenza di un malfunzionamento di uno dei principali componenti fisici del supporto di memorizzazione, ad esempio il motore o le testine del disco. In questo caso è necessaria la massima calma e capacità da parte dell’operatore, che procederà all'apertura del disco in ambiente protetto e, a seconda del guasto rilevato, provvederà a sbloccare il motore che fa girare i piatti o, con un'operazione ancora più complicata, provvederà al trapianto delle testine ricavate da un supporto "donatore".

Abbiamo infine un danno "elettronico" quando è necessario intervenire sull'interfaccia di comunicazione del disco, vale a dire la scheda PCB.

Se non avete trovato risposta alle vostre domande scriveteci o telefonateci!

 

 

Valid XHTML 1.0 Transitional